cos’è la Power Quality e perché è importante per il business

power quality - cos'è la Power Quality e perché è importante per il business - Uno studio di Leonardo Energia compiuto in 8 paesi su 16 settori industriali, ha concluso che il costo medio industriale della bassa qualità della potenza è pari a quasi il 4% del fatturato.

cos’è la Power Quality e perché è importante per il business

Uno studio di Leonardo Power Quality Initiative  compiuto in 8 paesi su 16 settori industriali, ha concluso che il costo medio industriale di una bassa qualità della potenza è pari a quasi il 4% del fatturato, e si stima che la scarsa qualità dell’energia elettrica costi all’economia europea fino a 150milioni di euro all’anno

 

Lo studio della POWER QUALITY si pone l’obiettivo di ridurre i disturbi sulla rete e gli effetti che questi disturbi causano, per ottenere l’obiettivo di:

  • ridurre i problemi di manutenzione;
  • aumentare la disponibilità degli impianti;
  • ridurre i costi di produzione;
  • ridurre i consumi di energia

 

Vediamo di seguito come e perché

 

 

Cos’è la power quality?

La power quality, cioè la qualità dell’energia fornita ai carichi, è uno dei principali fattori che incidono sulla continuità dei processi produttivi.

 

Perché in un processo produttivo ci sono problemi di power quality?

La grande varietà di componenti elettrici/elettromeccanici installati in un impianto produttivo inevitabilmente genera sulla rete di alimentazione dei disturbi elettrici a cui possono sommarsi anche dei disturbi elettrici provenienti dall’esterno. E’ infatti possibile che nei pressi della fabbrica ci siano stabilimenti la cui tipologia di produzione genera disturbi che si propagano sulla rete ENEL fuori  dalla fabbrica, e quindi anche all’interno di altre aziende vicine.

Volendo dare una rappresentazione semplificata della situazione della rete di alimentazione, si può assumere che l’energia elettrica in essa presente è come se fosse composta da:

  • una componente funzionale, quella sinusoidale di cui necessitano i carichi per funzionare;
  • una componente non funzionale, addizionale e non necessaria, generata dalle perdite, armoniche, disturbi, ecc…, che si sovrappone alla precedente, e che inquina la bontà della power quality

 

Quali sono gli effetti di una scarsa power quality?

  • microinterruzioni e anche buchi di tensione;
  • sovratensioni e sovracorrenti impulsive;
  • armoniche;
  • squilibri di corrente e tensione;
  • flicker;
  • generazione di energia reattiva
    ecc…

 

NOTA: come da studi della Canadian Electrical Association, ha documentato che con un THD (Total Harmonic Distorsion) di circa il 10%, si ha una diminuzione di vita delle apparecchiature come di seguito indicato:

  • apparecchiature monofasi: – 32,5%
  • apparecchiature trifasi: – 18%
  • trasformatori: – 5%

 

Quali sono i danni provocati da una scarsa power quality?

  • più frequenti interventi di manutenzione a causa delle più frequenti rotture di componenti
  • usura e degrado delle prestazioni dell’insieme della componentistica alimentata
  • diminuzione di affidabilità della componentistica
  • tempo perso per la ricerca del motivo di arresto produzione
  • più frequenti arresti dei cicli produttivi o mancate produzioni (a cui si aggiungono perdite di materia prima, scarti e danni commerciali)
  • modifica della qualità del prodotto finale
  • MAGGIORI COSTI DI PRODUZIONE E DI ENERGIA

 

Come si può migliorare la power quality?

Per migliorare la power quality bisogna ridurre quanto più possibile la parte di energia non funzionale. Ovvero:
– stabilizzare la corrente e la tensione;
– ridurre i picchi;
– migliorare il fattore di potenza;
– bilanciare i carichi;
– ridurre e ridistribuire le armoniche non funzionali della corrente

 

 

Vuoi conoscere i 12 criteri per individuare il miglior dispositivo che garantisca la power quality? li trovi tra pochi giorni sul prossimo post, stay tuned!

The following two tabs change content below.
Andrea Angelini 1 160x160 - cos'è la Power Quality e perché è importante per il business - Uno studio di Leonardo Energia compiuto in 8 paesi su 16 settori industriali, ha concluso che il costo medio industriale della bassa qualità della potenza è pari a quasi il 4% del fatturato.

Andrea Angelini

Energy Manager, specialista per l’efficientamento energetico e l’innovazione tecnologica


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi